Benvenuto su www.trattamentoacustico.it, il primo forum italiano di consulenza acustica gratuita.

In questo forum puoi postare liberamente le tue domande che riguardino l'isolamento acustico, il trattamento e la correzione acustica delgi ambienti dedicati alla musica come sale prova, studi di registrazione, project studio, ma anche ambienti domestici come home theater, home cinema e locali pubblici, bar, ristoranti, scuole, palestre ecc. Potrai chiedere informazioni su tutti i prodotti per l'acustica in vendita sul nostro online shop www.masacoustics.it.

Per postare una domanda devi essere registrato.

Accedi con i tuoi dati o Clicca qui per registrarti !

Cerca nel Forum

Problemi con la registrazione e il login ?

E' possibile che i filtri antispam blocchino la mail di attivazione ! In caso di problemi vi invitiamo a inviare una segnalazione a questa mail info@masacoustics.it .

  1. antonio
  2. Isolamento acustico abitazioni
  3. Sabato, 24 Gennaio 2015
  4.  Iscriviti via mail
Abito al 1° piano di un edificio degli anni ’60 ed al piano terra, sotto il mio appartamento c’è una pizzeria che, al fine di ottemperare ai requisiti necessari ad ottenere la licenza per somministrazione al tavolo, ha provveduto ad effettuare alcune opere di insonorizzazione al suo interno.
Ai fini della licenza il requisito da ottemperare è il seguente: "insonorizzazione dei locali realizzata anche con pannelli fonoisolanti che garantiscano all'esterno e negli ambienti confinanti una emissione inferiore al 10% dei limiti di legge."
L'insonorizzazione è stata effettuata in una mattinata, senza interventi cruenti che avrebbero necessitato l’interruzione del servizio, bensì semplicemente realizzando un controsoffitto acustico ottenuto applicando pannelli fonoisolanti sotto il solaio e forse sulla parete esterna. Ritengo improbabile che si sia provveduto anche alla realizzazione di un pavimento rialzato poiché il tutto si è svolto in troppo poco tempo e soprattutto quando vengono strisciati i tavoli il rumore che si sente nel mio appartamento è tuttora forte e deduco che si propaghi attraverso la struttura dell'edificio - probabile sintomo che il pavimento non è stato rialzato. Ed aggiungo che anche il brusio, quando c’è tanta gente, è piuttosto forte.
Mi chiedo come si fa a dimostrare che le emissioni siano o non siano inferiori al limite stabilito, posto che lo strisciare dei tavoli, probabilmente assimilabile ad impianti a funzionamento discontinuo, è difficilmente misurabile se si richiede la ripetibilità della misura. Vorrei sapere se invece possa essere messo in discussione il progetto poiché con molta probabilità si è provveduto ad insonorizzare alcune pareti e non l’intero locale.
In conclusione ho due domande al fine di stabilire se il requisito di insonorizzazione sia stato soddisfatto:
1) come si fa a verificare il requisito nel caso di rumore emesso dallo strisciare dei tavoli posto che il rumore dipende dall’energia con cui i tavoli vengono spostati,
2) nel caso in cui si ritenga questa misura inapplicabile se sia possibile escludere che il requisito di insonorizzazione sia stato ottemperato se si dimostra che si sia proceduto ad insonorizzare solo alcune pareti senza realizzare un pavimento sopraelevato.
Vota questo post:
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ciao Antonio , prima di tutto ecco le risposte ai tuoi dubbi :

1) come si fa a verificare il requisito nel caso di rumore emesso dallo strisciare dei tavoli posto che il rumore dipende dall’energia con cui i tavoli vengono spostati,


Come tu giustamente dici sono rumori discontinui , quindi si deve fare una misura in un certo lasso di tempo per valutare il rumore che arriva nella tua abitazione.

Normalmente per i problemi di vibrazioni e calpestio viene usata una macchia apposita che genera degli urti e delle percussioni. La cosa particolare in questo caso è che di solito il problema dello “strusciare”! delle sedie o dei mobili è relativo al nostro vicino del piano do sopra. Il mio dubbio è che si tratti non solo del rumore di calpestio vero e proprio ma della componente aerea del rumore ( di fatto una sedia che struscia non genera solo vibrazioni sul pavimento ma anche rumore aereo )

2) nel caso in cui si ritenga questa misura inapplicabile se sia possibile escludere che il requisito di insonorizzazione sia stato ottemperato se si dimostra che si sia proceduto ad insonorizzare solo alcune pareti senza realizzare un pavimento sopraelevato.


Su questo preferisco non sbilanciarmi…


In ogni caso il mio timore è che il proprietario sia stato mal consigliato… i fonoassorbenti non isolano … serve fare un controsoffitto in cartongesso,lana di roccia , ed un elemento pesante come lo Barriera acustica SheetBlok Plus

Rimango a tua disposizione per qualsiasi dubbio o domanda.

A presto !


Giulio
Ing. Giulio Curà
MasAcoustics and Co.
http://www.masacoustics.it
Facebook
Linkedin
Instagram
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora risposte per questo post.
Tuttavia, non ti è permesso rispondere a questo post.
Powered by EasyDiscuss for Joomla!
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy