Benvenuto su www.trattamentoacustico.it, il primo forum italiano di consulenza acustica gratuita.

In questo forum puoi postare liberamente le tue domande che riguardino l'isolamento acustico, il trattamento e la correzione acustica delgi ambienti dedicati alla musica come sale prova, studi di registrazione, project studio, ma anche ambienti domestici come home theater, home cinema e locali pubblici, bar, ristoranti, scuole, palestre ecc. Potrai chiedere informazioni su tutti i prodotti per l'acustica in vendita sul nostro online shop www.masacoustics.it.

Per postare una domanda devi essere registrato.

Accedi con i tuoi dati o Clicca qui per registrarti !

Cerca nel Forum

Problemi con la registrazione e il login ?

E' possibile che i filtri antispam blocchino la mail di attivazione ! In caso di problemi vi invitiamo a inviare una segnalazione a questa mail info@masacoustics.it .

  1. Alessio
  2. Richieste di consulenza acustica generica.
  3. Martedì, 27 Ottobre 2020
  4.  Iscriviti via mail
Gentili MasAcoustics buongiorno !
Come prima cosa vorrei ringraziarvi per il vostro servizio e dopo aver ampiamente esplorato il vostro forum, sitoweb e alcuni dei lavori da voi svolti, complimentarmi con voi per la vostra competenza e passione; che rende onore alla nostra Toscana, da sempre terra di realtà professionali di alto livello.
Vi scrivo da Firenze in quanto sto aprendo un' etichetta di produzione discografica indipendente, con validissimi musicisti che si inserisce in un filone a cavallo tra Hard-Rock-Progressive-Symphonic-Metal.
In questo momento abbiamo già 7 progetti diversi a cui lavorare e altri in via di sviluppo iniziale.
Veniamo alla questione, perdonate la lunghezza del post, ma credo anche in virtù della richiesta di un vostro preventivo, parziale o totale di dover essere il più esaustivo possibile:
Vi parlo in qualità di fondatore e produttore dell'etichetta ma anche come musicista, in quanto suono in vari di questi progetti e dato il budget limitato, avendo diverse competenze in materia, ho optato per aprire lo studio di registrazione in casa mia, dove nonostante la presenza di un registratore professionale multitraccia, schede audio e altre attrezzature professionali, ho la necessità di registrare anche da fonti come microfono voce, violino, violoncello e altri strumenti classici, oltre a voler anche poter sfruttare l'acustica della stanza per chitarre classiche o acustiche e altro.
Questo per evitare ogni volta e ogni registrazione di pagare uno studio a tale scopo; cosa che data la mole di materiale già attualmente presente, oltre ad altre spese inerenti la produzione, il sito, la grafica ecc.. sarebbe una spesa non sostenibile.
La stanza adibita a studio sarà quindi una "Sala Prove" uno "Studio di Registrazione" e una "Sala di Produzione", e avrei già potuto configurare l'ottimizzazione acustica non fosse per il fatto che essa presenta una serie di questioni che non so come affrontare.
Questioni che vado ad illustrarvi:, utilizzando i riferimenti cardinali: come se vedeste una planimetria 2D della stanza. (Resto comunque disponibile all'invio di foto e immagini nel caso la mia descrizione non risulti chiara e immediatamente comprensibile, o per approfondimento di dettagli).
Vi anticipo subito che il problema principale è un'enorme rimbombo/riverbero "ovattato" che rovina quella che altrimenti sarebbe un'ottima acustica.
Un altro problema è un eccesso di volume e di eco.
Entrambi dovuti, credo, all' effetto "imbuto" creato dalle prime tre caratteristiche che vi illustro sotto, oltre che all'irregolarità di tutte le pareti che la rendono una potente cassa risonante, caratteristica che può anche essere fantastica per l'acustica, ma solo una volta ridimensionati volume, eco, riverbero.
Non vi è invece alcuna risonanza o ritorno di tipo "metallico" o "freddo" o "spoglio" alla prova del battito di mani, alla voce, all'uscita degli strumenti e nelle misurazioni dei programmi.
ad esempio: un violino registrato da solo, suona magnificamente e non ci metti quasi le mani in fase di mixing e mastering (tranne i bassi..).

ELEMENTI DI DISTURBO NELLA CONFIGURAZIONE ACUSTICA

1) Ha un soffitto a spiovente direzionato dalla parete con la porta di ingresso (parete sud) alla parete che da sulla strada(parete nord) la quale ha nel centro una finestra non troppo grande con sotto di essa un termosifone, che la spacca circa a metà.
La differenza di altezze tra le due pareti è di 0,9 Metri. (parete sud -->3,30 metri parete nord--> 2,40 metri).
Il pavimento è in parquet e quando si parla verso il basso nella parte con il soffitto basso il rimbombo è enorme.
2) Il tetto è attraversato da una parte all'altra della pendenza a spiovente, da una serie di travi di forma cubica che creano una serie di intercapedini tra esse e il tetto, e che terminano infilando ognuna dentro le due pareti, rendendo difficoltosa per non dire impossibile l'installazione di bass trap angolari in quanto tra esse e il tetto resterebbe uno spazio vuoto dovuto all'aderenza della trap con la trave. Inoltre c'è una spessa trave rotonda che attraversa la stanza da Ovest a Est. (Diametro Trave circa 20 Cm
3) Presenta una colonna nell'angolo nord-ovest(della stanza) rispetto all'entrata, che invece è nell'angolo sud-est del perimetro. Tale colonna rende diverse le misure angolari con la parete con cui fa un angolo(Nord), ovvero quella frontale rispetto all'entrata(Sud). Inoltre le travi che penetrano nel muro adiacente la colonna, rendono la situazione ancora più dubbia e sommate all'inclinazione del tetto rendono un problema sistemare bass-trap.

La stanza misura in Larghezza :
Parete Sud = 3,48 Metri (Porta di ingresso angolo destro inclusa)
Parete Est = 3,83 Metri (Angolo Sud con la porta di ingresso)
Parete Ovest = 2,83 Metri (Fino alla Colonna)
= 3,13 Metri (Fino alla parete Nord)
Parete Nord = 3,22 Metri (Fino alla Colonna
= 3,44 Metri (Fino alla parete Ovest)

Misure della Colonna Angolare tra Parete Nord e Parete Est = 33 Cm faccia rivolta a Sud
= 40 Cm faccia rivolta a Ovest
Misure dell'Altezza spiovente:
Altezza Parete Sud = 3,30 Metri
Altezza Parete Nord = 2,40 Metri
Altezza Sotto la trave centrale = 3 Metri ca.

Adesso vi sottopongo le questioni per le quali vorrei un suggerimento e anche dei preventivi di acquisto di alcuni e quali nello specifico dei vostri elementi acustici; da usare in combinazione con altri che avrei già individuato.
Apprezzerei anche un vostro preventivo per tutto lo studio restando in un range variabile dai 1800 ai 2500 Euro, nel quale se possibile e nei limiti dovuti, preferisco la qualità alla quantità.
QUESTIONE 1)
In questo momento la scrivania con il gruppo di continuità, le monitor(fissate alla parete) lo stereo con sub-woofer e due casse diffusori sotto essa, la varia attrezzatura di registrazione, mixing e mastering è collocata nella parete Ovest e una batteria acustica è collocata in modo angolare tra parete Nord e parete Est, sotto di essa un tappeto di gomma fonoassorbente da 8 cm.
Per motivi di spazio è la migliore configurazione anche se forse la batteria in tale posizione si trova dove il soffitto è più basso, e la scrivania non è sulla parete più lunga della stanza(Est) ma in quella opposta(Ovest). Forse la configurazione migliore è la batteria nell'angolo Ovest- Sud (altezza è 3,3 metri) e la scrivania lungo la parete Est(la più distante dalle pareti laterali); ma in tale posizione di quest'ultima il riverbero aumenta rispetto al contrario e inoltre, i due oggetti cosi collocati, riducono lo spazio, o se preferite lo ridimensionano a svantaggio delle varie attività e postazioni. Inoltre la scrivania non può essere posizionata simmetrica allo spiovente del tetto in quanto:
1) sulla parete nord c'è il termosifone che spezza la parete ed essa non entra.
2) nella parete Sud, la distanza con la parete opposta è minore, il riverbero eccessivo e la posizione in contrasto con lo spiovente, oltre ad avere la colonna che riflette con il muro opposto...
(?)Ditemi voi se e quanto questo può invece venire a costituire un problema.
QUESTIONE 2)
La parete Nord, dà sulla strada e ha una finestra, dovrebbe essere insonorizzata, finestra inclusa, oltre che trattata acusticamente.
Stesso discorso per la parete Est, l'unica di tutta la casa che confina con un appartamento altrui, per non dare fastidio.
Entrambe evitando intercapedini e riduzioni di spazio.
(?)Quale può essere il modo migliore, considerando che è quella con l'altezza più bassa e deve quindi essere anche trattata acusticamente.
QUESTIONE 3)
(?) La porta di Ingresso si trova nell'angolo Sud-Est dove l'altezza è 3,3 metri, come e quali bass-trap posizionare
QUESTIONE 4)
Le travi che attraversano la stanza si piantano nelle pareti Nord e Sud creando una serie di intercapedini vuote e venendo a costituire uno scalino per l'installazione di bass trap angolari(angoli triedi) e sul perimetro (angoli diedri), che non possono aderire completamente al soffitto. (?)Come risolvere.
Il soffitto è tutto costituito da travi e intercapedini aperte, tra l'una e l'altra e il tetto. (?) Come trattarlo

Per il momento mi fermo qua, dato che mi sembra vi sia abbastanza e vi rinnovo la richiesta di questi consigli ed eventualmente alcune soluzioni parziali ( ad esempio il pannello assorbente/diffusore di 1 metro e 50 cm..) il posizionamento migliore e sopratutto come risolvere il problema di rimbombo/riverbero/eco/volume e l'insonorizzazione di due pareti.
Grazie per il momento per l'attenzione e attendo una vostra cortese risposta !
Alessio.
Vota questo post:
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ciao Alessio , grazie per i complimenti e per avere utilizzato il forum !!

Per potresti aiutare mi servirebbero delle immagini e possibilmente una pianta della sala. Vista poi la complessità della situazione sarebbe ottimale sentirci per telefono .


Mandami una mail a info@masacoustics.it con il tuo numero di telefono , toto e pianta !!



Fammi sapere !
Ing. Giulio Curà
MasAcoustics and Co.
http://www.masacoustics.it
Facebook
Linkedin
Instagram
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Salve Giulio, e grazie per la risposta. La situazione è parecchio mutata nel frattempo.
Oltre a inviarti domani i miei contatti sulla mail, ti rispondo anche qua, perché credo possa essere utile per altri poter leggere lo sviluppo della questione.
Dopo approfonditi studi ho realizzato che era infattibile o perlomeno estremamente limitante e costosa, data appunto la complessita della situazione, la realizzazione del progetto per come inizialmente lo avevo concepito.
Ho deciso quindi di dividere la Sala Prove dalla Control Room, e ho fatto quella che credo essere una delle migliori scelte della mia vita.
Infatti esattamente di fronte alla porta della stanza blu (quella del progetto originale che ora è unicamente una sala prove/registrazione ) c'è la porta di ingresso di quello che era il salottino( stanza verde). Entrambe le porte su un angolo delle rispettive stanze.
Calcolando pro e contro sono giunto alla conclusione di rimuovere da quest'ultima la libreria (ikea..) piena di tre enciclopedie e vari libri ma oppressiva, era anche angolare su due lati quasi pieni della stanza, tenere due enciclopedie che ora sono al piano terra sul mobile soggiorno e ci stanno da dio, e mettere la scrivania con le monitor e le attrezzature sulla parete a lato sinistro della porta.
Mai decisione fu più benedetta dal caso, dal destino o dall'intelletto, a seconda di come uno la vede.
1) Con due buchi quasi a terra nel muro, uno nella stanza blu e uno in quella verde (entrambi dietro le porte, fantastico!!) ho passato i cavi che collegano gli output degli amplificatori (chitarra-basso-multiplo) direttamente al multitraccia che è sulla scrivania, nel lato a sinistra subito davanti la porta, il migliore per posizionarla correttamente. I cavi nel corridoio tra le due stanze che ha anche degli scalini passano in tale modo lato muro, attaccati al muro e con una canaletta sono facilmente copribili non costituendo alcun intralcio tra le due stanze.(meraviglioso !!)
2) Anche le travi del soffitto che sono in questa stanza(verde) sono orientate in modo perpendicolare alle altre nella stanza blu e quindi adesso la scrivania è simmetrica ad esse. Il soffitto è piano e non inclinato, e gli elementi architettonici possono essere facilmente trattati acusticamente. Inoltre è più piccola e questo oltre che un bel risparmio in termini di elementi acustici, è anche assai più adatto ad una control e mastering room. E' anche più interna rispetto l'altra che è sulla strada e quindi più silenziosa, un vantaggio per l'ascolto e la concetrazione nel mixaggio. Il soffitto è inoltre completamente di legno, materiale rimbalzante ma più morbido delle piastrelle del tetto tra una trave e l'altra dell'altra stanza. Coprire la parte di soffitto sopra la scrivania è assai più facile in quanto le travi come detto sono simmetriche, e non vi è la gigante trave centrale che sarebbe stata un problema per questo( goduria !!)
3) Il punto di ascolto cade, da solo, senza calcoli esattamente al 38% del muro lungo della stanza!!
Prima l'ho posizionata, poi ho fatto i calcoli e mi sono accorto che era già li, e sono andato a guardare il cielo dalla finestra, perché mi sembrava una cosa incredibile ! Ho sistemato le monitor a metà del midrange e dato avvio a delle prove.
4) Non vi è alcun rimbombo in questa stanza, anzi al contrario il suono risulta un pò spento e andrebbe forse acceso con dei diffusori più che assorbito ma a parte questo un trattamento standard è più che sufficiente.
4) E' la stanza e la stessa posizione della scrivania dove con l'audio di un video registrato PER STRADA, con la mia telecamera professionale (lavoravo con ditta indipendente di video per esercizi commerciali, artisti, strutture ricettive, ristoro ecc..) e un mic +48V, con solo lo stereo della Trust( subwoofer+2 casse 120W) e il pc con un programma editing video sono riuscito a fare questo audio nel video finale:
https://www.youtube.com/watch?v=cZnDnweD0Zs

guardalo davvero: sono 58 minuti di concerto, perché secondo molti l'audio è davvero incredibile e anche io mi sono stupito parecchio data l'attrezzatura e il fatto che è girato in strada!...( StarbyteProduction sono io e alcuni di loro sono nella mia etichetta; il violinista scuro di pelle in particolare; con lui sto finendo di comporre un album solo chitarra acustica/elettrica e violino, tra gli altri progetti)e mi domando cosa posso fare ora con monitor, control daw, control monitor ecc!!!
5) C'è un divano e funziona già da bass trap!! ( anche se a terra.) e il salotto invece che essere perso o ridimensionato adesso è ancora più confortevole di prima, davanti al divano ci sono due poltrone e un tavolino in mezzo, che prima rendevano tutto piccolo e scomodo per muoversi nella stanza ( la differenza è impressionante) e la stanza sembra grande il doppio.
6) La stanza blu, ora sala prove/registrazione adesso è enorme, ho tolto anche il termosifone segato e sigillato i tubi e posso anche affittarla ad altri gruppi non della mia etichetta e attacando al soffitto un microfono (collegato al mutlitraccia nell'altra stanza, registrare anche in presa diretta a costi più bassi per l'utente, avendo cosi un business in più, rispetto al progetto originale ( SIII !!!!)
Posso praticamente registrare in ogni modo. E sopratutto con un mixer analogico e un paio di casse in più, avere un impianto sia digitale che analogico in toto. Le registrazioni con il multitraccia posso farle collegando ad esso direttamente gli strumenti nella sala verde e in cuffia per il musicista di turno, posso registrarli tutti dall'altra sala mentre suonano con i microfoni voce e batteria e gli output degli ampli, insomma... modalità varie e valide.
7) L'entusiasmo mi ha portato ad eleborare un ulteriore progetto di merchandising sul sito dell'etichetta che presto avrete modo di vedere e conoscere grazie anche al logo, che è davvero bello e accattivante.
E' incredibile come tutto sia "fluito" in modo assolutamente semplice e naturale, dopo aver fatto questa scelta.
Come se quella libreria fosse stato un "blocco energetico" che una volta rimosso ha rilasciato il meglio della casa e di me.
Ora i libri sono tutti al piano terra e hanno finito di riempire la libreria incassata nel muro e la casa è un vero spettacolo.
Entri e ti trovi avvolto da libri (poca narrativa e tutti testi accademici di varie materie umanistiche in particolare antropologia e tecniche del' immagine, ma anche scientifiche; quasi da dividerla in sezioni con i cartellini!! ) dal camino, al primo piano tutta musica, controll room da paura con salotto per gli ascoltatori ( ho preso anche un amplificatore per cuffie e ora chi viene può sentire in cuffia i brani realizzati) o semplicemente per gli amici e in soffitta la mia camera.!
Una vera Stella !
Il resto te lo scrivo in privato, sulla mail perché non di interesse collettivo e per motivi che potrai leggere nella mail che ti mando.
Per il momento, ti ringrazio e con te la masacoustics, perché grazie a voi e al vostro sito ho potuto sia approfondire quello che sapevo ma soprattuto imparare in modo rapido e chiaro le particolarità più professionali per realizzare tutto ciò, ed è grazie a voi se sono riuscito ad arrivare a questa decisione che rientra in quelle che uno dovrebbe sempre fare, ovvero:
non la migliore, ma quella giusta!
Ci sentiamo sulla mail.
Alessio
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ciao Alessio grazie per l'aggiornamento .

Ti confermo di avere ricevuto la mail e ti ho già risposto !!

A presto !


Giulio
Ing. Giulio Curà
MasAcoustics and Co.
http://www.masacoustics.it
Facebook
Linkedin
Instagram
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora risposte per questo post.
Tuttavia, non ti è permesso rispondere a questo post.
Powered by EasyDiscuss for Joomla!
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy