Benvenuto su www.trattamentoacustico.it, il primo forum italiano di consulenza acustica gratuita.

In questo forum puoi postare liberamente le tue domande che riguardino l'isolamento acustico, il trattamento e la correzione acustica delgi ambienti dedicati alla musica come sale prova, studi di registrazione, project studio, ma anche ambienti domestici come home theater, home cinema e locali pubblici, bar, ristoranti, scuole, palestre ecc. Potrai chiedere informazioni su tutti i prodotti per l'acustica in vendita sul nostro online shop www.masacoustics.it.

Per postare una domanda devi essere registrato.

Accedi con i tuoi dati o Clicca qui per registrarti !

Cerca nel Forum

Problemi con la registrazione e il login ?

E' possibile che i filtri antispam blocchino la mail di attivazione ! In caso di problemi vi invitiamo a inviare una segnalazione a questa mail info@masacoustics.it .

  1. Matteo
  2. Isolamento Acustico Sala Prove
  3. Martedì, 26 Febbraio 2019
  4.  Iscriviti via mail
Buongiorno, torno a scrivervi poiché 3 anni fa circa eravate stati molto gentili e competenti col mio attuale studio.. Ora dovrei realizzare all'interno di una scuola di musica una sala prove(da far funzionare anche di sera quindi non più tardi delle 23).. Il locale si trova ad un secondo piano con sotto una farmacia, al piano di sopra uffici e confinante un altro locale commerciale.
La mia idea era quella di realizzare un pavimento rialzato come ho visto che consigliate spesso ma probabilmente utilizzando dei bancali che mi regalano, per le pareti ho il dubbio se usare legno o alluminio per la struttura, se mettere una lastra anche con la parete esistente oppure solo doppia lastra verso l'interno della stanza e che lastre usare se normali o lastre già accoppiate con qualche materiale isolante.
Stessi dubbi più o meno per il soffitto.. Pensavo di fare un soffitto ribassato con lana di roccia e lastra di cartongesso e sotto questo per rifinire un soffitto a mattonelle galleggianti 60x60.
Vorrei creare anche un vetro tra la sala e la regia ma vi allego la piantina allo stato attuale e su come dovrebbe più o meno venire.
Grazie mille!!! Screenshot_20190226-142524.jpg IMG_20190226_144117.jpg
Allegati
Vota questo post:
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ciao Matteo , scusami ma il tuo post mi era sfuggito ( può capitare che le notifiche vadano in SPAM :o :o )

Per prima cosa il pavimento . I bancali sono sicuramente una fonte di legno a buon mercato ... ma io consiglio di evitarli perchè è molto difficile realizzare una struttura disaccoppiata a dovere. Dal momento che il pavimento è la BASE del nostro isolamento acustico dove poggiano le pareti e si scarica tutto il peso .

Consiglierei quindi un isolamento con Uboats e Barriera acustica FlatBarrier 10A 

isolamento acustico pavimento uboats.png

Se vuoi semplificare puoi eliminare del tutto la sottostruttura, vedi esempi ( anche se la prima soluzione che ti ho indicato è migliore )
Pavimento flottante Copopren.png
Pavimento lana roccia e flat barrier .png

Utilizzando Barriera acustica FlatBarrier 10A , Tappeto antirombo Copopren 4 cm

per le pareti ho il dubbio se usare legno o alluminio per la struttura,

consiglio struttura in metallo da cartongesso, il legno solo in alcuni casi ( per esempio quando vogliamo realizzare sans trattura autoportante ... ma in generale isola meno e costa di più ... almeno da noi in Italia )

se mettere una lastra anche con la parete esistente oppure solo doppia lastra verso l'interno della stanza


La parete esistente va rinforzata solo nel caso in cui la parete stessa sia debole ( poco peso/m² ) o presenti fessure o problemi.

e che lastre usare se normali o lastre già accoppiate con qualche materiale isolante.


Di solito sconsigliamo le lastre accoppiate ... usare materiali separati ci permette di avere un risultato migliore con una spesa inferiore !

Direi quindi 2 lastre di cartongesso standard ( magari una da 15mm e una da 12 mm ) con in mezzo una Barriera acustica FlatBarrier 10A  )

Ecco cosa suggeriamo di solito :

Controparete isolante con clips 22.png ( con Sospensione elastica per contropareti isolante MF506 
)

Stessi dubbi più o meno per il soffitto.. Pensavo di fare un soffitto ribassato con lana di roccia e lastra di cartongesso e sotto questo per rifinire un soffitto a mattonelle galleggianti 60x60.


Per quanto riguarda il soffitto la soluzione è simile a quella della controparete:

isolamento acustico soffitto sospeso.png

Il soffitto a mattonelle 60x60 cm ( essenzialmente fonoassorbente ) può essere interessante nel caso tu abbia abbondante altezza. Nel caso in cui ala sala non sia altissima .. meglio una soluzione a pannelli semplice ( sicuramente più economica )

Vorrei creare anche un vetro tra la sala e la regia ma vi allego la piantina allo stato attuale e su come dovrebbe più o meno venire.


Ok direi che va bene, che dubbi avevi a proposito ?


Fammi sapere !


Ciao !

Giulio
Allegati
Ing. Giulio Curà
MasAcoustics and Co.
http://www.masacoustics.it
Facebook
Linkedin
Instagram
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Intanto grazie per le risposte esaustive! Per quanto riguarda il vetro avevo dubbi su che vetro serva. Ho letto on line di vetrocamera ma di che spessore? Li dicevano che i vetri non devono essere uguali ma uno più spesso e l'altro meno spesso è corretto? Sono obbligato a mettere un infisso in alluminio o posso alloggiare in qualche modo il vetro con una struttura magari di legno e rifinirlo con una cornice sempre in legno? Grazie
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ciao Matteo, allora :

Prima cosa .. non servono vetri con camera !!! ne singola ne doppia ne tripla !!!!

Servono 2 VETRI LAMINATI (tipo Stadip Silence) con spessori diversi , montati uno da una parte e l'altro dall'altra. La nostra "camera" ( o intercapedine d'aria ) è quella che sta tra i due vetri ed è molto più grande di quella di qualsiasi infisso doppio !!!

Questa immagine spiega meglio di mille parole !!!

isolamento vetri per studio di registrazione .jpg

Confermo che non serve un infisso .. puoi fare con delle semplici battute in legno

Ecco un esempio :

isolamento acustico FINESTRA studio registrazione.jpg

Allego una simulazione di isolamento ( vedi PDF allegato )


A presto !


Giulio
Allegati
Ing. Giulio Curà
MasAcoustics and Co.
http://www.masacoustics.it
Facebook
Linkedin
Instagram
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Perfetto.. Niente vetro camera :D
C'è un minimo per questa intercapedine tra un vetro ed un altro? É meglio inclinare i vetri in questo modo (\/) o paralleli é uguale?
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Già che ci sono porgo anche un altro dubbio.. La mia idea era quella di realizzare prima il pavimento dopo fare le 4 pareti sopra al pavimento e per ultimo il soffitto.. E pensavo che potrei anche mettere delle travi di legno tra una parete e l'altra magari in corrispondenza dei montanti e poi ancorarmi col soffitto a questi in modo da essere completamente staccato dal soffitto esistente.. Può essere un'idea valida? Ne vale la pena?
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ciao Matteo sicuramente il pavimento fa fatto come prima cosa .

Poi puoi decidere se fare prima il pavimento e poi il soffitto o viceversa.

Per quanto riguarda dei travi portanti per il soffitto il tuo discorso non fa una piega .. ma devi considerare che questi travi porteranno tutto il peso del soffitto ( circa 50 kg/m² ) e lo scaricheranno tutto sulle travi delle contropareti ...


Questo potrebbe essere un problema perchè dovremo fare delle strutture più portanti ..

Potresti ancorare le travi in legno alla muratura esistente , ma in questo caso dovresti trovare una modo per disaccoppiare le travi dalla struttura .

Insomma .. possibile ma non facile !!!
Ing. Giulio Curà
MasAcoustics and Co.
http://www.masacoustics.it
Facebook
Linkedin
Instagram
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ah , scusa , non avevo visto la domanda sul vetro ...


l'intercapedine deve essere la massima possibile che ti permette lo spessore del tramezzo !!!

Non c'è un minimo ma incide molto sulle prestazioni di isolamento acustico finali .


A presto !


Giulio
Ing. Giulio Curà
MasAcoustics and Co.
http://www.masacoustics.it
Facebook
Linkedin
Instagram
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Che porta mi consigli invece? Considerando che sarà una seconda porta in quanto quella esistente vorrei lasciarla per isolare ulteriormente.
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ciao Matteo , utilizzare un sistema a doppia porta può essere sicuramente una ottima idea , utilizzare due porte infatti ti consente di raggiungere dei buoni risultati con porte relativamente economiche .

Per le porte abbiamo diverse possibilità

PORTA 42dB in metallo
Disponibile in misure standard ( consegna 7/10 giorni) o su misura ( consegna 5/6 settimane )
Prezzo a partire da 550 €+ Iva e trasporto
Colori RAL o finto legno

PORTA 50/55dB in metallo
Disponibile in misure , colori e finiture personalizzate , ( consegna 4/5 settimane ) 50 dB su cartongesso e 55dB su muratura.
Prezzo a partire da 1750 € + Iva e trasporto

PORTA da 39 a 46dB in legno
Disponibile in misure , colori e finiture personalizzate , ( consegna 4/5 settimane )
Prezzo variabile a seconda di dimensioni e isolamento ( si tratta comunque dell’opzione più costosa )

PORTA da 43dB in Doppio vetro e telaio PVC ( tipo porta finestra con telaio 4 lati )
Disponibile in misure , colori e finiture personalizzate , ( consegna 4/5 settimane )
Prezzo a partire da 750 € + Iva e trasporto

Nel tuo caso molto dipende dalla porta attuale :

Se ci possiamo fidare un minimo del isolamento acustico della porta di partenza potremo limitarci ad aggiungere una porta acustica 42dB , se invece la porta di partenza non ci da tante garanzia utilizzerei una porta acustica 50/55dB

Tra le due porte inserirei un elemento fonoassorbente ( ottimo in questo caso lo Stratocell Whisper FR  )

Fammi sapere cosa ne pensi !

A presto !

Giulio
Ing. Giulio Curà
MasAcoustics and Co.
http://www.masacoustics.it
Facebook
Linkedin
Instagram
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Eccomi.. Ok ho capito tutto tranne il materiale forno assorbente da inserire tra le due porte.. Intendi sul perimetro della parete che si viene a creare tra le due porte?
Altra domanda.. Con l'impianto elettrico e audio é controproducente passare a pavimento? Volevo incassare le prese negli angoli a pavimento così da lasciare le pareti intatte.. Che dici?
Altra cosa.. Ricambio d'aria.. Sarebbe bello farlo ma come posso fare uscire meno suono possibile dal tubo da 100mm? Io pensavo banalmente ad un tappo da inserire quando non si usa. Mentre per il condizionatore fasciare i tubi il più possibile per non fargli trasmettere troppe vibrazioni.. Fammi sapere!
Grazie come al solito!!
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ciao Matteo !

Ok ho capito tutto tranne il materiale forno assorbente da inserire tra le due porte.. Intendi sul perimetro della parete che si viene a creare tra le due porte?


Intendo proprio di mettere un pannello fonoassorbente ( tipo Stratocell Whisper FR  ) tra una porta e l'altra ( quindi applicato su una delle due ante )

Nel caso di porta a vetri invece il materiale fonoassorbente si mette sul bordo dell'imbotte.

Altra domanda.. Con l'impianto elettrico e audio é controproducente passare a pavimento? Volevo incassare le prese negli angoli a pavimento così da lasciare le pareti intatte.. Che dici?


Passare l'impianto elettrico a pavimento è un ottima idea , ma incassare le prese no... quindi ok per prese a pavimento , ma prese superficiali e non incassate !!!

Altra cosa.. Ricambio d'aria.. Sarebbe bello farlo ma come posso fare uscire meno suono possibile dal tubo da 100mm? Io pensavo banalmente ad un tappo da inserire quando non si usa.


Per questo dobbiamo realizzare degli opportuni silenziatori ... vedi AREAZIONE SALA PROVE

Mentre per il condizionatore fasciare i tubi il più possibile per non fargli trasmettere troppe vibrazioni..


Corretto !!!
Ing. Giulio Curà
MasAcoustics and Co.
http://www.masacoustics.it
Facebook
Linkedin
Instagram
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ho letto l'articolo sul cambio d'aria,molto interessante. Non capisco la figura che fa vedere un ingresso ed un'uscita distanti.. Si parla di macchine "professionali"? Quelli che ho visto io scambiatori d'aria che recuperano anche il calore all'apparenza sono dei normali aspiratori quindi con un unico foro di ingresso/uscita che si inverte ogni tot secondi. Giusto?
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ciao Matteo, in questi casi di solito non è richiesta una macchina a recupero vapore a meno che non si aspiri l'aria direttamente dall'esterno .

Generalmente utilizziamo una macchina per estrazione d'aria e poi l'immissione avviene per riscontro naturale e posizioniamo immissione e estrazione in punti distanti tra loro in modo da "lavare" la stanza in modo efficiente ( cercando poi di non andare in conflitto con eventuali condizionatori split o simili )

Fammi sapere se è tutto chiaro !
Ing. Giulio Curà
MasAcoustics and Co.
http://www.masacoustics.it
Facebook
Linkedin
Instagram
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Eccomi mi scuso se sono sparito ma ero intento a progettare il tutto..a breve dovrei partire coi lavori! Ho ancora dubbi però su come realizzare il soffitto.. Vorrei procedere come già detto facendo per prima cosa il pavimento per poi fare le pareti e all'ultimo mettere il "coperchio". Solo che non so se attaccarmi al soffitto esistente e il perimetrale alle pareti costruite oppure se col perimetrale andare sulle 3 pareti esistenti (e la quarta?). Che interasse consigli coi montanti della struttura del soffitto? Grazie come sempre
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ciao Matteo , nessun problema , figurati !!!!

Questo è un punto molto delicato ... e puoi scegliere due strade :

OPZIONE 1
Monti prima pavimento , poi soffitto , poi pareti
isolamento acustico box in the box prima soffitto .png

OPZIONE 2
Monti prima pavimento , poi pareti e per ultimo soffitto
isolamento acustico box in the box dopo soffitto .png

Attenzione però ... in questo caso il soffitto SCENDE NELLE PARETI... ( come un tappo :D ) ma NON SI POGGIA SULLE PARETI ( come mi dici tu ) ...

Infatti il soffitto deve essere libero di calare un minimo ad ogni strato di massa aggiunto ... ( le Sospensioni elastiche MF002 faranno il loro lavoro , quindi quando aggiungi il primo strati di cartongesso si abbassano di pochi mm... quando aggiungi il Barriera acustica FlatBarrier 10A  anche e anche quando aggiungi l'ultimo strato di cartongesso ) se lo vincoli ai lati ti si imbarca il soffitto .

Quindi hai la scelta tra le due opzioni ( consiglio opzione 1 ) ma attenzione a non "mixarle" altrimenti avremo qualche problema !!

Fammi sapere !

A presto !

Giulio
Allegati
Ing. Giulio Curà
MasAcoustics and Co.
http://www.masacoustics.it
Facebook
Linkedin
Instagram
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ok per la soluzione 1:D l'unica cosa che non mi è chiara è : il soffitto è agganciato al soffitto con i suoi agganci regolabili e basta? Poggia solo sulle pareti? Oppure c'è anche una guida perimetrale?
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ciao Matteo, ti confermo che il soffitto è sospeso con ganci di sospensione.

Non direi che poggia sulle pareti però.... o meno dal disegno è cosi ... ma concettualmente no ...

Direi di più che è il soffitto che da punto punto di appoggio alle pareti , quindi :

Fai il pavimento flottante
Fai il soffitto sospeso ( quindi scenderà di qualche mm e le sospensioni andranno in tensione )
Metti guida tra soffitto e pavimento e crei le contropareti isolanti .

Non deve esserci guida perimetrale a soffitto altrimenti non sarebbe libero di scendere !!!!!


Fammi sapere se è tutto chiaro !!


A presto !


Giulio
Ing. Giulio Curà
MasAcoustics and Co.
http://www.masacoustics.it
Facebook
Linkedin
Instagram
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Posso usare anche questo ganci a soffitto? (allego foto)
Allegati
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ciao Matteo , i ganci che mi hai indicato possono andare bene ma non sono disaccoppiati ( quindi per un controsoffitto isolante serve qualcosa con molla o gomma ( Sospensioni elastiche MF002 o Sospensione elastica per contropareti isolante MF506  )


Fammi sapere cosa ne pensi !



A presto !


Giulio
Ing. Giulio Curà
MasAcoustics and Co.
http://www.masacoustics.it
Facebook
Linkedin
Instagram
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ok perfetto grazie! Tornando invece un attimo ai vetri dato che è nata l'esigenza di creare un ulteriore visuale su un'aula adiacente ed essendomi imbattuto in offerte di finestre per isolamento acustico a prezzi vantaggiosi pensavo di installare due finestre appunto poiché come prezzo vado a spendere poco più che comprare vetri ed ho il vantaggio che sono "pronte all'uso" quindi non devo creare battute in legno, cornici ecc.. Può essere percorribile come strada?! Grazie
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ciao Matteo, si tratta di visive fisse oppure ad apribili ?

Se ti serve solo una visiva (non apribile) preferirei solo il vetro perchè :

- abbiamo una visuale più ampia senza telaio e telaio anta
- evitiamo le perdite dovute alla chiusura del telaio

Quindi la strada è percorribile ... ma solo vetri potrebbe essere meglio .

Fammi sapere !
Ing. Giulio Curà
MasAcoustics and Co.
http://www.masacoustics.it
Facebook
Linkedin
Instagram
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Si in realtà non mi interessa troppo che si aprano anche se potrebbe anche essere utile per far girare più aria all'interno della stanza..! Mi intrigava più che altro perché più immediate nell'installazione ecco!

Passando invece al trattamento acustico della stanza tenendo conto, se ha importanza, che funzionerà da sala prove e sala di ripresa, come mi devo comportare? Allego foto con misure definitive. Grazie" Copia di IMG_20190724_083829.jpg
Allegati
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Ciao Matteo

Passando invece al trattamento acustico della stanza tenendo conto, se ha importanza, che funzionerà da sala prove e sala di ripresa, come mi devo comportare?


Per il trattamento acustico ci sono moltissime opzioni ... te ne cito alcune :



Fammi sapere cosa ne pensi !

A presto !

Giulio
Ing. Giulio Curà
MasAcoustics and Co.
http://www.masacoustics.it
Facebook
Linkedin
Instagram
Risposta accettata In attesa di moderazione
0
Voti
Annulla
Grazie come al solito! Troppo gentili!!
  • Pagina :
  • 1


Non ci sono ancora risposte per questo post.
Tuttavia, non ti è permesso rispondere a questo post.
Powered by EasyDiscuss for Joomla!
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy